venerdì 8 aprile 2016

INSYLUM al CLUB 27 - Sessione 06















ASL Pavia - UOP 60 - codice 012901                   
Ospedale Civile di Voghera                                  
CPA (Comunità Protette ad alta assistenza)          
comune di Voghera - CAP 27058 - Via Volturno 14

18 ottobre 2016
Testimonianza rilasciata dal paziente 154, Castri M., 86 anni, ex attore e regista teatrale, ricoverato il 15 Novembre 1975.

"sisisisi, lo ricordo come se fosse ieri: quei pazienti vennero rilasciati appena il giorno dopo dello spettacolo ! eh si, ero stato proprio bravo ! io ed il dottore siamo stati proprio bravi bravi ! chissà che fine hanno fatto ? solo 3 giorni di terapia, quelli... mica come me che non sono ancora uscito eheheh ! d'altronde il dott. Sforzati mi ha detto che non posso lasciare l'istituto, eh no, e non mi dica che è morto da ormai 5 anni ! perchè è ancora qui, davanti a me, seduto su quella sedia li !"

(il paziente 154 comincia a rivolgersi ad una sedia vuota)

"Oramai è passato tanto tempo, vero dottore ? è stato contento di me quella volta, vero dottore ? oramai lo possiamo dire che non è che fossero proprio pronti per essere dimessi, vero dottore ? li abbiamo restituiti al mondo di fuori come agnelli in mezzo ai lupi, eh dottore ?"

(il paziente 154 si rivolge nuovamente a me, è visibilmente impaurito e tremante)

" l'ho fatto arrabbiare... glielo dica anche lei che senza dei nuovi attori non posso ripetere lo spettacolo! GLIELO DICA !"
 " come dice ? ah si... quei pazienti... "

(il paziente mi fa cenno di avvicinarmi a lui e mi sussurra all'orecchio)

"non erano veramente guariti... non avevano ancora recuperato interamente la memoria..."

(il paziente si volta nuovamente di scatto verso la sedia vuota, sbianca, e continua a parlare con voce tremante)

"ma... ma certo dott. Sforzati! era sicuramente un problema della struttura ospedaliera! non avevate abbastanza fondi ed i ricoverati erano quasi il triplo del numero previsto! era ovvio che altri pazienti più bisognosi avrebbero dovuto prendere il loro posto!"

(richiamo il paziente all'argomento della discussione)

" lo spettacolo ? quello che abbiamo fatto con i pazienti ? oh... fu un successone ! quello permise loro di ricordare ogni minimo dettaglio del momento in cui persero la memoria ! ed io? io ero quello che li dirigeva mentre il dottore si limitava ad assistere come spettatore !"

(il seguito dell'intervista non è trascrivibile: il paziente ha cominciato a vaneggiare descrivendo improbabili avvenimenti futuri e passati, dando in escandescenze tali da esigere il suo ritorno ad uno stato di maggiore quiete)